Marketing 4.0….. a chi mi rivolgo ?

Il marketing non è un accessorio della tua attività.
Non è come il soprammobilie che abbelisce la scrivania o i divanetti nella tua sala d’aspetto o come l’abbonamento alla rivista che non leggi mai.

Devi avere obiettivi chiaramente definiti.

La tua campagna il marketing nelle sue variabili è essenziale come la persona che risponde al telefono del tuo ufficio. E’ una parte del lavoro che fai.

il Marketing 4.0
Il web marketing (quello giusto) non è una cosa che ci si può inventare. La visibilità online e una buona web reputation non si ottengono dall’oggi al domani, e soprattutto la credenza che il web marketing sia gratis è uno stereotipo troppo spesso abusato da manager / CEO e titolari d’azienda di vario genere. I risultati, il più delle volte, sono commisurati agli investimenti che si fanno sul web e un buon web marketer ha il compito di ottimizzare tali investimenti.

Ecco allora alcuni elementi imprescindibili per tutte quelle aziende che intuiscono l’ importanza e cercano di capire come approcciarsi al fantastico mondo del web marketing.
Scegliete un referente capace interno (project manager o web marketing manager)o un esterno che conosce di cosa parla e ha esperienza di diverse consulenze.

Non si diventa esperti di seo, web e social media marketing per caso. Se non avete una persona competente nel vostro team, non pensate di improvvisarvi o improvvisare qualcuno, magari il figlio che smanetta su internet e social nelle vesti di guru del web, significherebbe distruggere il progetto ancor prima di avere iniziato. Affidatevi a professionisti (aziende o freelance) che possano guidarvi in questo lungo cammino e “fidatevi” di loro. Ah, non considerate come primo elemento decisionale il prezzo… focalizzatevi più sulla competenza. Ricordate, è un investimento non un costo!
fatta una valutazione del dove siete e dove volete andare e ottenere, insieme si Stabilisce un budget

La pianificazione strategica. Cercate di essere lungimiranti e datevi degli obiettivi, ragionate su base annuale o addirittura biennale. E soprattutto stabilite obiettivi misurabili. Una strategia con obiettivi misurabili vi permetterà di valutare l’andamento e ottimizzare alcuni elementi in corsa. Vi sembra poco?
Una volta trovata la persona che vi accompagnerà durante il periodo necessario , fatevi aiutare a capire l’entità dell’investimento capace di garantirvi visibilità online e costruirvi un’immagine solida sul web. Ricordate, l’investimento non significa solo denaro, ma anche tempo… Il vostro web marketing manager avrà bisogno di aiuto e collaborazione da parte di tutto il team aziendale. Detto in termini banali ciò significa ore-lavoro che probabilmente verranno sottratte ad altri compiti, ma probabilmente aumenteranno la produttività (e la competenza) di tutto lo staff!

Non voglio nemmeno pensare a quella enorme fetta di microimprese o PMI che ancora non hanno un sito internet, ma a tutte quelle aziende che pensano che il sito che avevano 10 anni fa vada bene anche adesso. I tempi cambiano, le tecnologie si evolvono e, che ci piaccia o no, noi tutti dobbiamo seguire il passo. Non pensate che un sito web sia una spesa inconcepibile, oggi esistono web agency di qualità che propongono siti web assolutamente performanti a costi molto contenuti. Altrimenti c’è sempre WordPress! . Al giorno d’oggi, il numero di smartphone ha superato di gran lunga il numero di PC e avere un sito web mobile friendly diviene un aspetto fondamentale della presenza online.

Avere un sito web è condizione necessaria ma non sufficiente. Potete avere il negozio più bello del mondo ma se siete in periferia,e la vetrina oscurata in una strada senza uscita, dubito che possa mai riempirsi di gente… Un sito non ottimizzato( promosso) per la SEO e Local SEO è esattamente così, invisibile. Ma tranquilli, il vostro web marketing manager è già un esperto SEO, vero? Lui saprà come fare. Altrimenti potete sempre chiamare me !! è il mio lavoro !!

Avere un sito web, ottimizzato con una buona attività SEO, è (ancora una volta) condizione necessaria ma non sufficiente… Organizzare campagne di marketing e Pay per click può dare una grossa spinta alla vostra strategia SEO e di visibilità online. Soprattutto in periodi cruciali, realizzare campagne per vendere prodotti o servizi rappresenterà il valore aggiunto. Inoltre vi aiuterà a capire su quali elementi puntare con più convinzione nel proseguo della vostra attività sul web, e quali invece tralasciare. Misurate le azioni di web marketing è come guardare il conto economico dell’attività e capire cosa tgliare e mantenere , e magari aumentare l’investimento.

Come dice il guru della web analytics Avinash Kaushik: è possibile conoscere ogni singolo click di ogni singola persona che visita il vostro sito. Come può tutto questo non essere fondamentale? Beh, dotatevi di strumenti di web analitycs. Google analytics è la miglior scelta che possiate fare, e non perché è gratis. Sicuramente il vostro web marketing manager sarà un esperto anche nella lettura e interpretazione degli innumerevoli dati di analisi del traffico sul vostro sito, vero? A mio avviso quello della web analytics è l’elemento non può mancare nella strategia di web marketing. E’ la voce degli utenti e l’elemento che vi permetterà di rendere il vostro sito un posto (almeno) gradevole da visitare.

Vostro business offline

E’ una cosa detta e ridetta ma guai a tralasciarla: e il rapporto umano? per quanto il web faciliti le relazioni sociali e amplifichi i messaggi, una chiacchierata, la condivisione di un momento, o il rapporto face to face sono elementi che non devono mai mancare. Cerchiamo allora di promuoverli con attività trasversali. Create eventi nel vostro negozio o visite della vostra azienda, fate fotografare i vostri clienti con i vostri prodotti, invitateli a venire a trovarvi…

E i Social media

L’elemento Social media è stato volutamente lasciato alla fine, e non per importanza. Spesso le aziende che si affacciano al mondo del web iniziano parlando di Facebook marketing e (da qualche tempo) di Twitter e la prima proposta è quella di aprire una fanpage o un account twitter. Beh, l’abilità di un buon web marketer è quella di farli desistere, almeno all’inizio. Se non avete completato tutti gli step precedenti ascoltate il mio consiglio, lasciate da parte i Social media. Una buona strategia di Social media marketing infatti non è altro che la conseguenza naturale, l’evoluzione di una corretta strategia di web marketing e serve per amplificarla, dare all’azienda un’immagine umana e migliorare la propria web reputation. E non dimenticate che prendersi cura della parte social e gestire l’attività di Social media marketing richiede un investimento di tempo (€) e risorse ($)… Quindi deve essere il frutto di una scelta ragionata. Ma questo il vostro web marketing manager lo saprà sicuramente.
L’AZIENDA Siete voi stessi

Share